Ai play-off vince Sinalunga ma il V-Team chiude la sua A2 oltre le aspettative

Il risultato della sfida di ritorno del play-off di Serie A2 maschile 2021 conta poco. Il Tc Sinalunga, club senese di ottima tradizione nei campionati a squadre della Federtennis, chiude i conti dopo i singolari e archivia la sua pratica conquistando il ritorno in Serie A1. Ma il V-Team, uscito sconfitto dalla sfida nella provincia toscana, non aveva altro da chiedere a un campionato che aveva già dato tutte le sue risposte. E tutte positive. Il passivo di 3-1 esterno raccolto da Albertoni, Borroni, Fellin e Ferrari in questa domenica di dicembre non toglie nulla. I play-off erano molto più di quanto chiunque si sarebbe sognato di chiedere alla squadra. Tanto è vero che l’obiettivo dichiarato in partenza era quello di mantenere la categoria e di far fare esperienza a una rosa che, insieme, ha costruito la risalita fino ai massimi livelli nazionali. La matematica salvezza a girone ancora in corso, con una giornata di anticipo, poi il passaggio alla post-season per assaporare il profumo di Serie A1, infine le belle prove – con addirittura qualche rammarico a posteriori – contro una formazione più abituata e per ora più attrezzata. Il Tc Sinalunga di Matteo Gigante, uno dei più promettenti prospetti azzurri in ottica futura, dell’ex Top 100 Luca Vanni e di un vivaio molto solido, ha dato la possibilità ai ragazzi di capitan Medina di fare ottime esperienze che verranno buone per le stagioni a venire.

Ma questo primo campionato di A2 ha dato modo anche a tutto l’ambiente di toccare con mano la qualità del lavoro fatto. Perché anche nell’ultimo impegno stagionale, i ragazzi hanno venduto cara la pelle senza alcun timore reverenziale. Manfred Fellin ha costretto Gigante a due set lunghi e tirati (oltre 90 minuti per il 6-4 7-5 conclusivo), Andrea Borroni ha portato al terzo il gigante Vanni, così come Davide Albertoni che al parziale decisivo ha trascinato lo spagnolo Oriol Roca Batalla, già Top 200 Atp nel 2021, portando a casa anche il punto della bandiera grazie al ritiro dell’avversario. Da queste premesse si riparte per l’anno prossimo: “Adesso c’è più consapevolezza – spiega capitan Duvier Medina – perché giocando a questi livelli i ragazzi hanno capito quanto valgono e noi abbiamo capito che la squadra è ben bilanciata, ben costruita”. Così si guarda già al futuro con voglia: “I ragazzi non vedono l’ora di riprovarci – aggiunge – perché quest’anno, confesso, c’è anche un po’ di rammarico nonostante tutte le aspettative siano state ampiamente superate. Crediamo che saremmo addirittura potuti arrivare più in là. Il girone era molto tosto e l’avversaria ai play-off era la peggiore alternativa possibile. Abbiamo fatto il nostro e lo abbiamo fatto bene. Voglio ringraziare, oltre ai ragazzi e allo staff, anche tutti gli sponsor che ci hanno permesso di essere qui. Nella speranza che, sull’onda di questo entusiasmo, se ne aggiungano altri per permetterci di crescere ancora”. Nuova stagione, nuovi obiettivi, nuove ambizioni.

RISULTATI

Turno decisivo play-off promozione Serie A2

Ritorno: Tc Sinalunga – V-Team 3-1

Matteo Gigante (S) b. Manfred Fellin (V) 6-4 7-5, Luca Vanni (S) b. Andrea Borroni (V) 6-4 1-6 6-3, Marcello Serafini (S) b. Gianmarco Ferrari (V) 6-3 6-3, Davide Albertoni (V) b. Oriol Roca Batalla (S) 2-6 6-4 2-2 rit. Doppi non disputati.

Andata: V-Team – Tc Sinalunga 2-4

Matteo Gigante (S) b. Andrea Borroni (V) 7-6(0) 6-1, Oriol Roca Batalla (S) b. Davide Albertoni (V) 6-3 6-4, Mathias Bourgue (V) b. Marco Miceli (S) 6-1 6-1, Marcello Serafini (S) b. Gianmarco Ferrari (V) 7-5 6-2, Ferrari/Bourgue (V) b. Bracciali/Gigante (S) 7-5 6-3, Vanni/Serafini (S) b. Albertoni/Borroni (V) 6-4 6-3.